Ogni logo trasmette un messaggio. L’importante è che sia quello giusto.

Nel Giugno del 2018 si terrà la Conferenza Internazionale sulle Balbuzie che come ogni 3 anni avrà Roma come sede. Prima di oggi non era mai stato realizzato un logo per questo evento e l’unica cosa che veniva veicolata sul web era il classico scorcio del Colosseo.

L’immagine di Roma ha sempre avuto la sua importanza e sarebbe stato un peccato perderla. Quindi per dare vita al logo della conferenza sono partito da sua maestà, il Colosseo.

Le imponenti arcate del monumento più significativo di Roma (ma anche quelle del Colosseo Quadrato, luogo dove si terrà la conferenza) prendono vita e dialogano tra loro (il dialogo è il punto focale della conferenza).

Senza dilungarmi oltre vi riporto parte dell’articolo che trovate QUI sul sito del CRC Balbuzie, che ringrazio per la collaborazione.

“L’immagine rappresentativa dell’ICOS torna, dunque, ancora una volta, ad essere Roma, lo confermano le finestre arcuate e il CARATTERE SQUADRATO utilizzato per la scritta, vivido rimando alle epigrafi incise nel marmo delle opere pubbliche della Roma antica.

Il ROSSO richiama la regalità della porpora, l’incontestabilità del potere espresso da quel colore sulle vesti dell’Imperatore.

L’AZZURRO è, invece, il colore del CRC, terza volta promotore, a Roma, dell’International Conference on Stuttering. L’azzurro è il colore dei sogni, quelli che nel 2012 diedero vita alla sua prima edizione.”